GDPR Archiviazione e Smaltimento Documenti come fare

Oggi voglio consigliarVi qualche comportamento utile per la gestione dell’archiviazione e dello smaltimento dei documenti.

Comincio con una premessa, questi sono consigli utili ma in ogni caso è sempre meglio verificare sul sito del Garante se sono presenti aggiornamenti in merito.

Abbiamo sostanzialmente due grandi problemi per rispettare il GDPR la gestione dell’archivio dei nostri documenti siano essi cartacei o digitali e lo smaltimento degli stessi. Leggi tutto “GDPR Archiviazione e Smaltimento Documenti come fare”

Smaltire Hard Disk PC in conformità al GDPR

Chi è attento al regolamento privacy GDPR saprà che smaltire un PC non è un’operazione così semplice. Infatti se per il 99% delle componenti ci possiamo affidare a uno smaltitore senza porci grandi problemi, per l’Hard Disk prima di consegnarlo allo smaltitore è necessario eseguire delle operazioni di “pulizia” cancellando tutte le possibili informazioni presenti per essere conformi al GDPR.

Spesso ci dimentichiamo che il nostro Hard Disk potrebbe contenere informazioni “sensibili” quali ad esempio dati di clienti, indirizzi email, scansioni, mail, ecc. che dobbiamo assolutamente eliminare prima di smaltirlo. 

Cosa succede quando cancelliamo un file

Quando cancelliamo un file dal nostro PC crediamo di averlo eliminato per sempre, in realtà il dato è solo nascosto alla nostra vista ma rimane presente sul nostro Hard Disk. Attraverso software specifici sarebbe possibile recuperare i dati cancellati senza grandi difficoltà creando un problema di privacy.

Ogni Hard Disk infatti è una potenziale bomba ad orologeria per quanto riguarda la Privacy. Se i dati in esso contenuto finissero nelle mani di qualcuno e questo qualcuno dicesse di averli presi dal nostro Hard Disk ci troveremmo in una palese violazione al regolamento privacy GDPR.

Per questo motivo se smaltiamo un PC abbiamo dobbiamo prestare attenzione al nostro Hard Disk che potrebbe contenere una grande quantità di dati.

Cosa dobbiamo fare per cancellare i dati in conformità al GDPR?

Per eliminare tutti i dati in conformità al GDPR dobbiamo eseguire una formattazione a basso livello che vada a rendere illeggibili le informazioni presenti sul nostro disco. 

Tutto questo deve essere fatto per evitare contestazioni da parte del Garante Privacy in caso di segnalazioni.

Il prodotto da me individuato che può fare al caso vostro è della Startech Eraser che permette di cancellare in sicurezza il vostro Hard Disk. Questo dispositivo supporta sia dischi rigidi IDE da 2,5″ e 3,5″ che dischi SATA.

Il vantaggio di questo dispositivo è il funzionamento standalone che permette di cancellare i dati di 4 unità contemporaneamente con la massima sicurezza.

I

Il dispositivo della startech ha 9 modalità di cancellazione, tra cui:

  • la Cancellazione rapida e sicura conforme allo standard NIST 800-88 Rev. 1 sezione Purge
  • la Cancellazione con sovrascrittura singola e a più passaggi – conforme agli standard DoD (5220.22-M)

Uno dei plus di questo dispositivo è la possibilità attraverso la porta seriale in integrata a 9 pin consente di stampare i log di cancellazione con una stampante di ricevute al fine di certificare la corretta cancellazione dei dati.

Come clonare un disco con Startech

Spesso ci troviamo nella situazione di dover clonare il nostro disco per sostituirlo con un disco più prestante SSD. Fino a qualche anno fa era un’operazione laboriosa lasciata solo ai più smanettoni in quanto era necessario avere software specifici con cui proceder al clone del disco.

Oggi invece ci viene incontro un utilissimo dispositivo della Startech con un click procede al clone del disco.

Infatti questo dispositivo dispone di due SLOT uno Source dove inseriremo il disco contenente i nostri dati e uno SLOT Destination dove inseriremo il nostro disco vergine.

Il bello di questo prodotto è che non è necessario preformattare il disco in quanto ci pensa a tutto lo startech.

Il test da me fatto eseguito il clone di un disco da 512GB in circa 45 minuti su un nuovo disco SSD.

 

 

La semplicità di questo prodotto è che per avviare il clone del disco basta premere il tastino presente per avviare il clone. Poi sul display vedremo la progressione delle operazioni fino al 100%.

Connessione Internet con SIM DATI Telefonica

Spesso abbiamo necessità di realizzare una connessione dati per fornire una internet per il nostro magazzino o per la nostra casa vacanze, per fare questo possiamo utilizzare una SIM DATI di qualsiasi operatore ed inserirla in un router.

Per farlo ci basterà acquistare un router che permetta l’inserimento di una SIM DATI per realizzare la nostra connessione dati.

Perchè scegliere un Router con SIM DATI?

La risposta è semplice, il costo di una SIM DATI ad oggi è ancora inferiore a tirare una linea dati tradizionale. Inoltre se abbiamo necessità di installarla in meno di 4 ore siamo operativi e non abbiamo vincoli con l’operatore infatti se un domani decidiamo di spostare il nostro router non dovremo mandare disdette ma portare il nostro router con la SIM nella nuova località e saremo operativi senza far nulla.

Cosa devo sapere prima di acquistare?

Un router con SIM dati funziona bene se abbiamo una buona copertura da parte dell’operatore che vogliamo utilizzare. Per questo prima di acquistare è bene verificare quale operatore abbia una migliore copertura al fine di avere una linea stabile e performante.

 

Cosa posso fare?

Con una SIM dati installata nel nostro router possiamo:

  • Gestire l’impianto di videosorveglianza o alla vostra webcam casalinga
  • Guardare film su Netflix, Amazon Prime, ecc.
  • Collegarci a internet dal nostro PC portatile
  • Collegare la nostra smartTV a internet

Quale piano scegliere?

Come vi dicevo sopra con una SIM Dati e il nostro router possiamo fare “quasi tutto” ma dobbiamo considerare il limite dei GIGA che avremo disponibili.

Infatti, se avere una SIM con traffico dati illmitato è il sogno di tutti, dobbiamo anche considerare che un piano illimitato ci costerà molto e potremmo rischiare di non avere la convenienza dell’installazione di questa soluzione rispetto a quella tradizionale. 

Quale Router con SIM DATI Scegliere?

Io ho testato questo router 4G della Huawei che funziona molto bene e che ha un costo contenuto.

E’ facilmente configurabile e dispone anche di 4 porte LAN a cui potremo collegare direttamente via cavo dati eventuali dispositiv che non supportano il WIFI.

 

Con questo router possiamo effettuare il download in 4G+ con 300 Mbps di velocità che consente di guardare video in full HD senza interruzioni, scaricare file ed effettuare una videochiamata in full HD senza perdite di segnale.
Inoltre funziona da Hotspot WIFI a 1167 Mbps in dual band a 2,4 GHz e 5 GHz.
Al router possono essere collegati simultaneamente fino a 64 dispositivi con Wi-Fi, tra cui computer portatili, tablet, smartphone e console per videogiochi
Con Wi-Fi TX e dotato di tecnologia beamforming, il router 4G Pro invia segnali a dispositivi specifici, e consente di individuare i dispositivi stessi al fine di stabilire la comunicazione

 

Webcam per controllare il vostro cucciolo di cane o gatto

Oggi voglio parlarvi di WEBCAM da installare nella vostra casa per controllare il vostro cucciolo di cane o gatto.

Quante volte siamo usciti di casa e ci siamo chiesti cosa starà facendo il nostro cucciolotto? Starà dormendo o starà distruggendo la casa?

La soluzione più semplice e economica è quella di acquistare una webcam robotizzata che vi permetta di controllare tutti gli angoli della vostra abitazione. Infatti il costo di queste telecamere ha raggiunto un prezzo davvero vantaggioso.

Ne esistono di diversi prodotti  e prezzi, ma la cosa su cui dobbiamo puntare è scegliere un prodotto facile e semplice da configurare.

Io ad esempio ho trovato questa webcam della Mibao che è davvero un’ottima soluzione per il rapporto qualità – prezzo – semplicità di configurazione. 

Infatti con pochi passaggi sarà possibile configurarla.

 

 

Caratteristiche tecniche Webcam

La webcam Mibao ha le seguenti caratteristiche tecniche:

  • risoluzione HD 1920 x 1080P che permette un’immagine molto nitida e dettagli chiari
  • luce infrarossa automatica integrata e tecnologia di visione notturna che ci permetterà di vedere immagini chiare al buio, regalandoti un’esperienza di visione notturna super.
  • La telecamera ha un angolo di visione Panoramica di 355 ° inclinabile verso l’alto di 115 ° e verso il basso di 100 °. Il tutto facilmente controllabile dall’APP mobile
  • Rilevazione del movimento, quando un oggetto si sposta all’interno del raggio di sorveglianza delle telecamera questa ruota automaticamente e segue il movimento dell’oggetto inviando una notifica alla APP
  • la telecamera dispone anche dell’audio bidirezionale che permette di attirare l’attenzione del nostro cucciolo nel caso sia “distratto” o sta combinando guai.
  • Wifi per il controllo remoto

Installazione della webcam

La webcam Mibao è facilissima da installare, infatti con pochi passaggi possiamo renderla operativa.

E’ infatti sufficiente aver un router per potersi collegare da uno smartphone, inoltre per la sua configurazione non è necessario effettuare modifiche al vostro router per la modifica delle policy del firewall.

Aperta la confezione e collegata alla linea di alimentazione dopo poco la nostra webcam comincerà ad emettere un suono ripetuto. Per poterla configurare dobbiamo per prima cosa scaricare la APP YI IOT che possiamo scaricare dal nostro store Apple o Android scansionando il QRCODE del manuale che troviamo al’interno.

Una volta scaricata l’APP non ci resta che seguire la procedura guidata sul nostro smartphone. Verrà infatti generato un QRCODE che dovremo porre davanti all’obiettivo della webcam andando avanti e indietro a quel punto dopo pochi secondi la nostra webcam sarà legata alla nostra rete WIFI e al nostro smartphone e potremo controllare senza problemi la nostra stanza.

Iphone non si ricarica via cavo

Oggi voglio parlarVi di un’inconveniente che è capitato al mio Iphone X ovvero non si caricava via cavo. O meglio la ricarica avveniva ma sembrava avessi dei problemi ai contatti del connettore Lightning o con il cavo di ricarica.

I sintomi che si presentavano erano che:

  • Appena toccavo il cavo durante il collegamento si interrompeva la carica
  • Collegato all’AppleCarPlay non appena si muoveva un attimo perdeva il collegamento

Primo Step: Cambio il cavo di ricarica

Il primo STEP visto che avevo un cavo vecchio  è stato quello di dare la colpa al cavo di ricarica. Quindi ho acquistato un nuovo cavo ed ho subito eseguito il test per verificare se si risolvesse il problema della ricarica. Purtroppo neppure con il cavo nuovo il problema è rientrato.

A questo punto pensavo proprio di dover portare il mio Iphone all’AppleStore per una verifica in quanto dopo un mese con questo problema la situazione era diventata insostenibile.

 

Leggi tutto “Iphone non si ricarica via cavo”

Sanificare ambiente con Nebulizzatore

Una ottima alternativa per sanificare ai un ambiente ai tanto ricercati “ozonizzatori” è utilizzare un nebulizzatore/atomizzatore che attraverso goccioline microscopiche di sanificante vada a sanificare l’ambiente.

Perchè utilizzare un Nebulizzatore per sanificare?

Il nebulizzatore è uno strumento che permette di ridurre le goccioline  in dimensioni microscopiche come se fosse “vapore”. Grazie a questo strumento è quindi possibile sanificare senza “bagnare” le superfici. E’ necessario prestare attenzione nella scelta del Nebulizzatore in quanto è necessario che il prodotto sanificante che andremo ad utilizzare venga nebulizzato creando goccioline quanto più piccole. Tale effetto permetterà di non bagnare le superfici che andremo a sanificare.

Con cosa posso sanificare?

Per sanificare è necessario utilizzare una soluzione disinfettante, ovvero un presidio medico chirurgico, da diluire per poter esser nebulizzato.

Un prodotto che ho provato è il Biosan Uno Concentrato, un prodoto a base di didecil dimetil ammonio cloruro che ha un potere sanificante.

Consigli per gli acquisti:

Nebulizzatore Elettrico 

Voltaggio: CA 220 V.

Capacità del serbatoio: 4.5 litri

Distanza di spruzzo: 8-10mi

 

Sanificante

Biosan Concentrato Uno

Principi attivi:

Alchil Dimetil Benzil Ammonio Cloruro 13,8%
Didecil Dimetil Ammonio Cloruro 13,5%

BIOSAN UNO CONCENTRATO è adatto per tutti gli usi e va diluito dal 1 al 4% in acqua del rubinetto con l’accortezza di versare sempre il prodotto in acqua e non viceversa per evitare la formazione di troppa schiuma.

 

Come sanificare un ambiente

Oggi voglio parlarvi di come sanificare un ambiente, tema molto d’attualità per via dell’emergenza Covid-19. Dove una buona sanificazione dell’ambiente sia esso casalingo o lavorativo può aiutare a prevenire il contagio.

Vi avevo infatti già parlato di come igienizzare il vostro PC e il vostro telefono a questo punto è giunto il momento di sanificare l’ambiente del vostro ufficio.

Quali soluzioni adottare? Ad oggi ci sono diverse soluzioni possibili per sanificare il vostro ufficio e ognuna ha i suoi pro e i suoi contro.

Sanificazione con l’Ozono

La sanificazione con l’Ozono consiste nell’utilizzare una macchina che riesce a trasformare l’ossigeno in ozono per poi riconvertirlo in ossigeno al 100%. Attraverso questo processo è possibile eliminare in maniera naturale ed ecologica il 99% di Batteri, acari, odori sgradevoli, fumo, spore, funghi e rendere inattivi i Virus. E’ un processo naturale che sfrutta la forza ossidante dell’ozono senza lasciare alcun residuo tossico/chimico. Unica attenzione da tenere è che dopo aver saturato un ambiente di ozono prima di poterci entrare è necessario che venga ristabilita la giusta quantità di ossigeno. Di solito questo tempo può variare in un intorno di 20-30 minuti.

Cosa serve: Macchina per Ozono / Ozonizzatore 

Sanificazione atttraverso la Nebulizzazione/Atomizzazione di sanificante

Questa soluzione attraverso l’utilizzo di sanificante va a nebulizzare (ovvero creare goccioline piccolissime) un prodotto disinfettante che agisce molto velocemente uccidendo virus, microbi e batteri in pochi istanti. Rispetto alla soluzione con l’Ozono richiede tuta, mascherina, guanti e un nebulizzatore ma il tempo di sanificazione è ridotto a pochi minuti.

 

 

Sanificazione con Ozono casa, uffici e negozi

Oggi voglio parlarvi della Sanificazione dell’ufficio con l’Ozono, un metodo naturale ed ecologico che vi permetterà di rimuovere il 99% di Batteri, acari, odori sgradevoli, fumo, spore, funghi,ecc. e di rendere inattivi Virus.

Cos’è l’Ozono?

Partiamo con lo spiegare che l’Ozono è un gas naturale composto da tre molecole di ossigeno caratterizzate da un grande potere ossidante. In natura esso si forma grazie a scariche elettriche (ad esempio durante i temporali) o grazie all’azione dei raggi solari ultravioletti.  Spesso sentiamo parlare di questo gas in merito ai problemi ambientali, è noto infatti che uno strato di ozono ci protegge UV-B, nocivi per la salute. Ma l’Ozono ha anche proprietà ossidanti e disinfettanti. 

Perchè sanificare con l’Ozono?

L’ozono disinfetta perfettamente senza bisogno di additivi e detergenti chimici, sfruttando la sua naturale forza ossidante. Una volta terminato il processo di sanificazione, l’ozono si riconverte in ossigeno senza lasciare alcun residuo tossico o chimico.

Inoltre pur essendo un gas non è infiammabile, abrasivo ed esplosivo. Non deteriora i tessuti, gli arredi, le attrezzature e gli oggetti. Non danneggia le persone, gli animali e l’ambiente.

E’ sicuro l’Ozono?

In Italia il trattamento con l’Ozono è stato riconosciuto “presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, ecc.” dal Ministero della Salute con prot. n. 24482 del 31 luglio 1996 e “agente disinfettante e disinfestante nel trattamento dell’aria e dell’acqua” con CNSA del 27 ottobre 2010.

La sanificazione all’Ozono funziona contro il Corona Virus?

Ad oggi non si hanno abbastanza informazioni per garantire che l’ozono abbia efficacia al 100% sul nuovo ceppo di coronavirus COVID-19, in quanto non sono stati ancora effettuati dei test diretti. Tuttavia, secondo quanto riportato dal Thailand Medical News “è stato dimostrato che il gas ozono uccide il coronavirus SARS e poiché la struttura del nuovo coronavirus 2019-nCoV è quasi identica a quella del coronavirus SARS, è relativamente sicuro dire che funzionerà anche sul nuovo coronavirus”. L’appartenenza alla stessa famiglia di virus SARS è stata indicata anche dal Ministero della Salute.

Come scegliere una macchina per l’Ozono?

Per scegliere la macchina giusta dobbiamo conoscere la capacità di generazione di Ozono per metri cubi. Infatti  da studi è emerso che 1 g/h (grammo/ora) di ozono sia indicato per circa 10 metri cubi a 20° di temperatura per sanificare l’ambiente in circa 30 minuti.

Dobbiamo inoltre tenere conto che a parità di temperatura la concentrazione di ozono si dimezza in modo naturale in circa 40 minuti.

Nel caso caso avessimo necessità di rilevare con precisione la quantità di ozono presente durante il trattamento, è utile dotarsi di specifici strumenti professionali misuratori di ozono.

Quanto costa una macchina all’Ozono?

I costi variano in base al modello e alla capacità di produrre Ozono che viene misurata in milligrammi per ora, di seguito ecco alcuni esempi:

Produzione di Ozono: 10.000 mg/h

Timer: 120 Minuti

Metri Cubi Coperti in un’ora circa 100

Calcolando altezza di 3 mt potrei quindi fare un locale di circa 30 metri quadrati in un’ora

 

 

Produzione di Ozono: 30.000 mg/h

Timer: 120 Minuti

Metri Cubi Coperti in un’ora circa 300

Calcolando altezza di 3 mt potrei quindi fare un locale di circa 100 metri quadrati in un’ora