Canon EOS M5 – Recensione

Canon EOS M5 – Mirrorless Compatta e Leggera

Oggi voglio parlarvi di una mirrorless della Canon, la EOS M5, una fotocamera compatta e dal peso contenuto adatta per le vostre escursioni in montagna e i tuoi viaggi.

Il settore delle MirrorLess è in grande espansione ma spesso prima di scegliere la fotocamera che faccia al caso nostro dobbiamo capire qual’è il nostro obiettivo finale. Infatti ogni Mirrorless ha dei punti di forza e altri di debolezza.
La scelta ricadrà su EOS M5 se siamo alla ricerca di una fotocamera compatta che unisca a doti tecniche buone anche un rapporto qualità prezzo alquanto interessante. Leggi tutto “Canon EOS M5 – Recensione”

Scopri le 10 migliori mirrorless del 2020: Recensioni e Caratteristiche

Quali sono le migliori fotocamere mirrorless del 2020?

La risposta non è facile in quanto il mondo delle fotocamere Mirrorless è in costante evoluzione essendo uno dei settori in ampia espansione.

Malgrado ciò vogliamo provare a darvi il nostro elenco delle migliori 10 fotocamere MirrorLess in commercio nel 2020.

Scopriamo le migliori 10 Mirrorless del 2020 analizzando le loro caratteristiche principali (cliccando su approfondisci potrete accedere alla recensione della fotocamera) e dato non indifferente il prezzo evidenziando con 1 stella  indicare una fotocamera economica fino a 5 stelle per indicare una fotocamera costosa. Leggi tutto “Scopri le 10 migliori mirrorless del 2020: Recensioni e Caratteristiche”

GDPR Archiviazione e Smaltimento Documenti come fare

Oggi voglio consigliarVi qualche comportamento utile per la gestione dell’archiviazione e dello smaltimento dei documenti.

Comincio con una premessa, questi sono consigli utili ma in ogni caso è sempre meglio verificare sul sito del Garante se sono presenti aggiornamenti in merito.

Abbiamo sostanzialmente due grandi problemi per rispettare il GDPR la gestione dell’archivio dei nostri documenti siano essi cartacei o digitali e lo smaltimento degli stessi. Leggi tutto “GDPR Archiviazione e Smaltimento Documenti come fare”

Smaltire Hard Disk PC in conformità al GDPR

Chi è attento al regolamento privacy GDPR saprà che smaltire un PC non è un’operazione così semplice. Infatti se per il 99% delle componenti ci possiamo affidare a uno smaltitore senza porci grandi problemi, per l’Hard Disk prima di consegnarlo allo smaltitore è necessario eseguire delle operazioni di “pulizia” cancellando tutte le possibili informazioni presenti per essere conformi al GDPR.

Spesso ci dimentichiamo che il nostro Hard Disk potrebbe contenere informazioni “sensibili” quali ad esempio dati di clienti, indirizzi email, scansioni, mail, ecc. che dobbiamo assolutamente eliminare prima di smaltirlo. 

Cosa succede quando cancelliamo un file

Quando cancelliamo un file dal nostro PC crediamo di averlo eliminato per sempre, in realtà il dato è solo nascosto alla nostra vista ma rimane presente sul nostro Hard Disk. Attraverso software specifici sarebbe possibile recuperare i dati cancellati senza grandi difficoltà creando un problema di privacy.

Ogni Hard Disk infatti è una potenziale bomba ad orologeria per quanto riguarda la Privacy. Se i dati in esso contenuto finissero nelle mani di qualcuno e questo qualcuno dicesse di averli presi dal nostro Hard Disk ci troveremmo in una palese violazione al regolamento privacy GDPR.

Per questo motivo se smaltiamo un PC abbiamo dobbiamo prestare attenzione al nostro Hard Disk che potrebbe contenere una grande quantità di dati.

Cosa dobbiamo fare per cancellare i dati in conformità al GDPR?

Per eliminare tutti i dati in conformità al GDPR dobbiamo eseguire una formattazione a basso livello che vada a rendere illeggibili le informazioni presenti sul nostro disco. 

Tutto questo deve essere fatto per evitare contestazioni da parte del Garante Privacy in caso di segnalazioni.

Il prodotto da me individuato che può fare al caso vostro è della Startech Eraser che permette di cancellare in sicurezza il vostro Hard Disk. Questo dispositivo supporta sia dischi rigidi IDE da 2,5″ e 3,5″ che dischi SATA.

Il vantaggio di questo dispositivo è il funzionamento standalone che permette di cancellare i dati di 4 unità contemporaneamente con la massima sicurezza.

I

Il dispositivo della startech ha 9 modalità di cancellazione, tra cui:

  • la Cancellazione rapida e sicura conforme allo standard NIST 800-88 Rev. 1 sezione Purge
  • la Cancellazione con sovrascrittura singola e a più passaggi – conforme agli standard DoD (5220.22-M)

Uno dei plus di questo dispositivo è la possibilità attraverso la porta seriale in integrata a 9 pin consente di stampare i log di cancellazione con una stampante di ricevute al fine di certificare la corretta cancellazione dei dati.

Come clonare un disco con Startech

Spesso ci troviamo nella situazione di dover clonare il nostro disco per sostituirlo con un disco più prestante SSD. Fino a qualche anno fa era un’operazione laboriosa lasciata solo ai più smanettoni in quanto era necessario avere software specifici con cui proceder al clone del disco.

Oggi invece ci viene incontro un utilissimo dispositivo della Startech con un click procede al clone del disco.

Infatti questo dispositivo dispone di due SLOT uno Source dove inseriremo il disco contenente i nostri dati e uno SLOT Destination dove inseriremo il nostro disco vergine.

Il bello di questo prodotto è che non è necessario preformattare il disco in quanto ci pensa a tutto lo startech.

Il test da me fatto eseguito il clone di un disco da 512GB in circa 45 minuti su un nuovo disco SSD.

 

 

La semplicità di questo prodotto è che per avviare il clone del disco basta premere il tastino presente per avviare il clone. Poi sul display vedremo la progressione delle operazioni fino al 100%.

GDPR Come proteggere la nostra rete

Il GDPR stabilisce delle regole per la sicurezza informatica delle nostre infrastrutture. Per proteggere i nostri dati è necessario aumentare la sicurezza informatica della nostra infrastruttura. 

Il GDPR infatti prevede che i dati vengano conservati in maniera sicura e per fare ciò, oltre a regole di “buona condotta” da applicare sul nostro PC per garantire una sicurezza minima

Firewall

Per far si che la nostra infrastruttura sia adeguata agli standard di qualità previsti dal GDPR è necessario dotarsi di un Firewall che protegga la nostra rete dagli attacchi esterni. Infatti i router forniti da chi ci fornisce la linea non garantiscono l’adeguata sicurezza della nostra infrastruttura.

Per questa scelta possiamo optare su due soluzioni : Endian Firewall e Fortinet.

Endian Firewall

Rappresenta un buon prodotto per la nostra sicurezza e se volessimo potremmo anche testarlo su un PC nella versione Endian Community, oppure acquistare un prodotto business che ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Entrambe le soluzioni ci permettono di gestire le regole di sicurezza in entrata/uscita, vincolare l’accesso a determinate aree della nostra rete, gestire le VLAN, creare VPN, gestire reti completamente isolate, gestire il traffico internet attraverso un proxy. 

Tutte queste soluzioni servono a mitigare il rischio di violazione della nostra rete.

Fortinet

Se cerchiamo una soluzione più professionale, la soluzione Fortigate è quello che fa per noi, infatti questo firewall permette di gestire al meglio la nostra rete.

Questa soluzione dispone di 4 porte LAN, creare VPN e gestire policy di sicurezza. 

Rispetto alla soluzione Endian, il Fortinet è molto più professionale ed è garanzia di sicurezza. Permette di gestire al meglio la nostra rete ed avere tutta la sicurezza necessaria.

 

Gestire le VLAN

Per incrementare la sicurezza della nostra rete dobbiamo segmentare la nostra rete in più LAN Virtuali, per fare ciò dobbiamo disporre di Switch Managed ovvero che permettano la creare di più VLAN.

Grazie alla VLAN e alle policy sul nostro firewall segmenteremo la nostra rete per renderla più sicura.

Una buona regola per segmentare la nostra rete è creare più VLAN in base alla nostra infrastruttra. 

La segmentazione ideale prevede che siano create diverse VLAN:

  • VLAN1 Rete PC
  • VLAN2 Rete Server (possiamo eventualmente prevedere di dividere la rete in più VLAN)
  • VLAN3 NAS Backup
  • VLAN4 NAS Dati
  • VLAN5 Rete Wifi
  • VLAN Rete Stampanti

Considerazioni finali

Ovviamente tutti questi consigli servono a mitigare il rischio che la nostra rete venga violata, ma dobbiamo sempre prestare attenzione ed incrementare continuamente la sicurezza della nostra rete. Infatti tutto quanto sopra proposto non ci renderà immuni da un Data Breach ma dobbiamo cercare di limitarne al massimo il rischio. 

Connessione Internet con SIM DATI Telefonica

Spesso abbiamo necessità di realizzare una connessione dati per fornire una internet per il nostro magazzino o per la nostra casa vacanze, per fare questo possiamo utilizzare una SIM DATI di qualsiasi operatore ed inserirla in un router.

Per farlo ci basterà acquistare un router che permetta l’inserimento di una SIM DATI per realizzare la nostra connessione dati.

Perchè scegliere un Router con SIM DATI?

La risposta è semplice, il costo di una SIM DATI ad oggi è ancora inferiore a tirare una linea dati tradizionale. Inoltre se abbiamo necessità di installarla in meno di 4 ore siamo operativi e non abbiamo vincoli con l’operatore infatti se un domani decidiamo di spostare il nostro router non dovremo mandare disdette ma portare il nostro router con la SIM nella nuova località e saremo operativi senza far nulla.

Cosa devo sapere prima di acquistare?

Un router con SIM dati funziona bene se abbiamo una buona copertura da parte dell’operatore che vogliamo utilizzare. Per questo prima di acquistare è bene verificare quale operatore abbia una migliore copertura al fine di avere una linea stabile e performante.

 

Cosa posso fare?

Con una SIM dati installata nel nostro router possiamo:

  • Gestire l’impianto di videosorveglianza o alla vostra webcam casalinga
  • Guardare film su Netflix, Amazon Prime, ecc.
  • Collegarci a internet dal nostro PC portatile
  • Collegare la nostra smartTV a internet

Quale piano scegliere?

Come vi dicevo sopra con una SIM Dati e il nostro router possiamo fare “quasi tutto” ma dobbiamo considerare il limite dei GIGA che avremo disponibili.

Infatti, se avere una SIM con traffico dati illmitato è il sogno di tutti, dobbiamo anche considerare che un piano illimitato ci costerà molto e potremmo rischiare di non avere la convenienza dell’installazione di questa soluzione rispetto a quella tradizionale. 

Quale Router con SIM DATI Scegliere?

Io ho testato questo router 4G della Huawei che funziona molto bene e che ha un costo contenuto.

E’ facilmente configurabile e dispone anche di 4 porte LAN a cui potremo collegare direttamente via cavo dati eventuali dispositiv che non supportano il WIFI.

 

Con questo router possiamo effettuare il download in 4G+ con 300 Mbps di velocità che consente di guardare video in full HD senza interruzioni, scaricare file ed effettuare una videochiamata in full HD senza perdite di segnale.
Inoltre funziona da Hotspot WIFI a 1167 Mbps in dual band a 2,4 GHz e 5 GHz.
Al router possono essere collegati simultaneamente fino a 64 dispositivi con Wi-Fi, tra cui computer portatili, tablet, smartphone e console per videogiochi
Con Wi-Fi TX e dotato di tecnologia beamforming, il router 4G Pro invia segnali a dispositivi specifici, e consente di individuare i dispositivi stessi al fine di stabilire la comunicazione

 

Webcam per controllare il vostro cucciolo di cane o gatto

Oggi voglio parlarvi di WEBCAM da installare nella vostra casa per controllare il vostro cucciolo di cane o gatto.

Quante volte siamo usciti di casa e ci siamo chiesti cosa starà facendo il nostro cucciolotto? Starà dormendo o starà distruggendo la casa?

La soluzione più semplice e economica è quella di acquistare una webcam robotizzata che vi permetta di controllare tutti gli angoli della vostra abitazione. Infatti il costo di queste telecamere ha raggiunto un prezzo davvero vantaggioso.

Ne esistono di diversi prodotti  e prezzi, ma la cosa su cui dobbiamo puntare è scegliere un prodotto facile e semplice da configurare.

Io ad esempio ho trovato questa webcam della Mibao che è davvero un’ottima soluzione per il rapporto qualità – prezzo – semplicità di configurazione. 

Infatti con pochi passaggi sarà possibile configurarla.

 

 

Caratteristiche tecniche Webcam

La webcam Mibao ha le seguenti caratteristiche tecniche:

  • risoluzione HD 1920 x 1080P che permette un’immagine molto nitida e dettagli chiari
  • luce infrarossa automatica integrata e tecnologia di visione notturna che ci permetterà di vedere immagini chiare al buio, regalandoti un’esperienza di visione notturna super.
  • La telecamera ha un angolo di visione Panoramica di 355 ° inclinabile verso l’alto di 115 ° e verso il basso di 100 °. Il tutto facilmente controllabile dall’APP mobile
  • Rilevazione del movimento, quando un oggetto si sposta all’interno del raggio di sorveglianza delle telecamera questa ruota automaticamente e segue il movimento dell’oggetto inviando una notifica alla APP
  • la telecamera dispone anche dell’audio bidirezionale che permette di attirare l’attenzione del nostro cucciolo nel caso sia “distratto” o sta combinando guai.
  • Wifi per il controllo remoto

Installazione della webcam

La webcam Mibao è facilissima da installare, infatti con pochi passaggi possiamo renderla operativa.

E’ infatti sufficiente aver un router per potersi collegare da uno smartphone, inoltre per la sua configurazione non è necessario effettuare modifiche al vostro router per la modifica delle policy del firewall.

Aperta la confezione e collegata alla linea di alimentazione dopo poco la nostra webcam comincerà ad emettere un suono ripetuto. Per poterla configurare dobbiamo per prima cosa scaricare la APP YI IOT che possiamo scaricare dal nostro store Apple o Android scansionando il QRCODE del manuale che troviamo al’interno.

Una volta scaricata l’APP non ci resta che seguire la procedura guidata sul nostro smartphone. Verrà infatti generato un QRCODE che dovremo porre davanti all’obiettivo della webcam andando avanti e indietro a quel punto dopo pochi secondi la nostra webcam sarà legata alla nostra rete WIFI e al nostro smartphone e potremo controllare senza problemi la nostra stanza.

Catturare l’attimo

Catturare l’attimo rappresenta l’emblema della fotografia. Infatti qualsiasi sia lo strumento con cui scatteremo la nostra foto l’obiettivo è sempre quello di immortalare il momento.

Per catture l’attimo al giorno d’oggi abbiamo a disposizione diversi strumenti per farlo, ognuno con i pro e contro.

Catturarlo con lo Smartphone

Forse la soluzione più semplice in quanto lo abbiamo sempre con noi. Seppure ormai alcuni modelli abbiano raggiunto qualità molto buone se vogliamo “osare” prima o poi entreremo in difficoltà. Infatti tutte le ottiche dei telefonini hanno regolazioni software dell’immagine catturata. Questo fa si che in condizioni non ottimali lo scatto potrebbe esser affetto da granulosità o sfocatura. Inoltre la messa a fuoco non è precisa al millimetro e basta poco per mandare in crisi il software di gestione della luce. Di sicuro per foto di giorno non troveremo grande differenza a prima vista tra uno scatto fatto dal nostro cellulare e uno da una fotocamera. Ovviamente dovrete anche considerare il device su cui andrete a vedere la foto. Se la guardate su un telefonino la foto vi apparirà perfetta, più ingrandiamo lo schermo più vedremo perdita di dettaglio.

Catturare l’attimo in maniera professionale

Scegliere una Reflex per catturare l’attimo rappresenta la soluzione più professionale per rendere unico il nostro scatto. Le Reflex infatti permettono di giocare con molti parametri: apertura diaframmi, gestione dei tempi, messa a fuoco, ecc. Questo fa si che attraverso diversi accorgimenti possiamo catturare l’attimo quasi in ogni situazione. Inoltre una fotocamera Reflex dispone di ottiche fisse o variabili che permettono di gestire al meglio la messa a fuoco. Rispetto a una foto effettuata con un telefonino abbiamo la possibilità di scattare in RAW dove i dettagli aumentano notevolmente. Giusto per darvi un’esempio un file JPG scattato da un cellulare occupa circa 3 Mega, la stessa foto scattata in RAW dalla nostra Reflex ne occupa circa 18.

Unico neo di una Reflex è il peso che diventa un fardello se dobbiamo portacela in giro in montagna, al mare o visitando una città d’arte.

Catturare l’attimo in viaggio

Ecco che per catturare l’attimo quando siamo in giro ci vengono in contro le mirrorless, fotocamere compatte ad ottica variabile che permettono in poco più di 300gr incorporare le caratteristiche di una Reflex. Uno dei vantaggi delle mirrorless è anche la possibilità di cambiare l’ottica che le rende un forte avversario rispetto alle Reflex.

Il Cellulare

Reflex

Mirrorless

 

 

Ciotola acqua per i nostri cuccioli

Oggi voglio parlarVi del problema della ciotola dell’acqua per i nostri cuccioli. Quante volte il vostro cucciolo si è messo a giocare con l’acqua rovesciandola in giro da tutte le parti e allagandovi il pavimento?

Ecco quindi che si rende necessario trovare una soluzione a questo problema per non trasformare la nostra casa in una piscina olimpionica.

La soluzione che mi sento di consigliarVi è una ciotola anti-trabocco che distribuisce l’acqua a piccole dosi.

Una ciotola di questo tipo permette al vostro cucciolo di abbeverarsi dalla ciotola ottenendo il minimo dell’acqua necessaria. Grazie al controllo dell’erogazione dell’acqua questa ciotola eviterà che i vostri cuccioli si mettano a giocare con l’acqua e la rovescino per tutta la stanza. La capacità di questa ciotola è notevole, infatti può contenere fino a 1,4 litri di acqua.

 

 

Vantaggi di una ciotola anti trabocco

I vantaggi di una ciotola anti-trabocco sono molteplici, infatti oltre che evitare che l’acqua trabocchi dalla ciotola a causa di calci accidentali permette di proteggere la bocca e la barba del tuo cucciolo dalla bagnatura quando beve.

Una ciotola anti-trabocco aiuta il tuo cucciolo ad imparare a bere acqua in modo ordinato senza far cadere l’acqua sul pavimento. Inoltre permette che non si ingozzi bevendo troppa acqua.

La presenza della piastra galleggiante permette di limitare l’acqua disponibile e quindi non si corre il rischio che venga rovesciata anche se viene bistrattata dal vostro cucciolo anche se c’è un calcio, frenata, svolta e così via

Iphone non si ricarica via cavo

Oggi voglio parlarVi di un’inconveniente che è capitato al mio Iphone X ovvero non si caricava via cavo. O meglio la ricarica avveniva ma sembrava avessi dei problemi ai contatti del connettore Lightning o con il cavo di ricarica.

I sintomi che si presentavano erano che:

  • Appena toccavo il cavo durante il collegamento si interrompeva la carica
  • Collegato all’AppleCarPlay non appena si muoveva un attimo perdeva il collegamento

Primo Step: Cambio il cavo di ricarica

Il primo STEP visto che avevo un cavo vecchio  è stato quello di dare la colpa al cavo di ricarica. Quindi ho acquistato un nuovo cavo ed ho subito eseguito il test per verificare se si risolvesse il problema della ricarica. Purtroppo neppure con il cavo nuovo il problema è rientrato.

A questo punto pensavo proprio di dover portare il mio Iphone all’AppleStore per una verifica in quanto dopo un mese con questo problema la situazione era diventata insostenibile.

 

Leggi tutto “Iphone non si ricarica via cavo”

Luci per Video amatoriale

Dopo avervi parlato dell’attrezzatura base per realizzare video amatoriali oggi voglio farvi fare un UPGRADE puntando sul fattore LUCI per il vostro video amatoriale da pubblicare tu Youtube, TikTok, Instagram, Facebook, ecc.

L’importanza della Luce

Spesso quando andiamo a realizzare un video non consideriamo un fattore importante: la luce. Infatti questa è uno dei punti cardine per realizzare un video “accativante” e attrarre l’attenzione.  
Potremmo infatti trovarci in almeno 4 situazioni: Leggi tutto “Luci per Video amatoriale”