Come scegliere la custodia dell’Ipad

La scelta della custodia del nostro Ipad sembra la cosa più semplice di questo mondo, ma ogni Ipad ha la sua custodia. 

Quante volte abbiamo ordinato una cover e quando è giunta non andava bene? Troppo grande o troppo piccola.

Come trovare il nostro modello Ipad

Ma come faccio a scegliere la custodia? Per trovare la giusta custodia per il nostro IPAD dobbiamo scoprire il modello del nostro IPAD.

Per trovarlo ci basterà andare su:

Impostazioni –> Generali –> Info

Qui troveremo 2 voci:

  • Nome Modello
  • Numero Modello

Con il numero modello possiamo trovare la Cover giusta per il nostro Ipad.

Oppure possiamo provare a vedere se riusciamo a leggere il codice modello scritto dietro il nostro Tablet.

Abbiamo due soluzioni: o cercare su Google il numero modello, oppure andare sul sito Apple per identificare il nostro modello Ipad.

Questa Cover per Ipad Air 2 è un’ottima soluzione per chi cerca “protezione” per il nostro tablet.

Infatti se la cover magnetica è carina e mette in risalto il nostro tablet, dall’altro non protegge il guscio dell’ipad da eventuali urti accidentali. Per questo io  vi consiglio per il vostro Tablet la cover Completa in quanto quella magnetica che protegge solo lo schermo non proteggerà appieno in quanto potrebbe accadere che un urto sul bordo faccia partire la scheggiatura del vostro vetro.

 

Se come me avete a che fare con utenti molto mal destri che sembra abbiano le mani fatte di burro, al secondo Tablet caduto, potreste optare per una cover un pò più “carrozzata” magari non bellissima da vedere esteticamente ma che aiuterà il vostro Tablet a resistere ai mille urti accidentali che potranno capitare. Questa l’ho testata in un officina e ha permesso di salvare il tablet almeno 2-3 volte in un anno. Certo non sarete immuni ma almeno avrete una maggiore protezione.

 

 

Consigliami un PC Portatile

A volte i miei amici mi chiedono Consigliami un PC portatile da acquistare. La domanda è spesso vaga ed è vincolata dal budget che uno ha. Infatti i parametri per scegliere il nostro PC a mio parere sono diversi.

SSD o HD Tradizionale

Se mi chiedi un consiglio sul disco per il tuo nuovo PC, la mia risposta  sarà sempre SSD. I dischi SSD infatti offrono prestazioni mille volte migliori rispetto a un disco tradizionale e possono trasformare un PC normale in un buon PC.

La seconda domanda che chiedo a chi mi chiede un consiglio per un PC è cosa ci devi fare con questo PC? Se mi dici che ci vuoi salvare tante cose, la mia risposta sarà, comprati un disco esterno. Infatti lo spazio disco SSD costa molto di più dei dischi tradizionali e quindi bisogna centellinare lo spazio. Diciamo che il disco attualmente con il taglio migliore potrebbe essere un disco da 256GB (se siamo parsimoniosi) o per stare più tranquilli un disco da 512Gb.

Dimensioni Schermo

Un altro fattore importante da considerare è la dimensione dello schermo. Tale fattore inciderà anche sulla trasportabilità del nostro PC.

Se infatti un monitor da 17 pollici è l’ideale per lavorare da casa, dobbiamo considerare che avrà dimensioni impegnative quando lo porteremo in giro.

Il 13 pollici di contro è molto comodo per chi viaggia ma potrebbe affaticare molto la nostra vista in quanto è proprio minuscolo. Rimane quindi la soluzione 15 pollici che è quella più consigliata ed è un compromesso tra le due soluzioni.

Processore

Vi chiederete come mai ho messo in terza posizione il processore, beh diciamo che ormai se stiamo su un processore recente le differenze di prestazioni non sono così evidenti come una volta. Io sono PRO Intel, quindi ad oggi vi consiglio di stare su un i5-i7 perchè penso che abbiano prestazioni ancora superiori ad AMD.

RAM

RAM è la memoria volatile dove vengono posizionati i “programmi in esecuzione” per esser facilmente caricabili, per questo vi consiglio almeno 8 GB di RAM per avere un PC di buone prestazioni, anche se credo che qualche euro in più investito per 16GB di RAM non sono certo buttati via.

 

PC TOP di Gamma

>

Direi che questo è il TOP di Gamma.

Processore I7

RAM 16 GB

Disco: SSD da 1.000 GB

Monitor : 15 “

 

 

Con questo PC possiamo fare un pò di tutto dall’editing, all’elaborazione e montaggio video, alle normali operazioni.

PC Fascia Media

ccccc

Direi che questo è un ottimo PC

Processore I5

RAM 8 GB

Disco: SSD da 512 GB

Monitor : 15 “

 

 

 

PC buono ma economico

Direi che questo è un buon PC

Processore I3

RAM 8 GB

Disco: SSD da 256 GB

Monitor : 15 “

 

 

 

Obiettivo per Ritratto e Foto Sportiva

Per chi si approccia alla fotografia ritrattistica o sportiva l’obiettivo tele diventa una necessità per ottenere foto particolari. Tale obiettivo infatti va a completare la gamma di obiettivi che un appassionato di fotografia deve avere. Possiamo infatti dire che gli obiettivi che un fotografo deve avere nella sua dotazione è:

  • 24-105 l’obiettivo Passpartout che torna utile nel 90% dei casi
  • 22mm o obiettivo grandangolare per scattare foto in ambienti angusti o quando vogliamo riprendere una scena ampia
  • 50mm per gli amici il cinquantino se cerchiamo la foto con colori vivi e particolare
  • 70-200 Tele

Obiettivo Tele Canon Migliore

Oggi vi voglio parlare del Canon EF 70-200 f/4L USM, un obiettivo con un ottimo rapporto qualità/prezzo e con una buona luminosità per quasi tutte le situazioni.

Come mai ho scelto questo obiettivo? Stavo avvicinandomi al mondo della foto sportiva, in particolare fotografando il Basket mi sono reso conto che l’obiettivo installato sulla mia Canon 6D ovvero il 24-105 non era il prodotto ideale per scattare in palestra. Infatti per scattare in un ambiente come la palestra serve un obiettivo luminoso e il 24-105 con  f/3.5-5.6 non mi permetteva di fare la foto “come la volevo”.

Pertanto mi son guardato un pò in giro e la scelta era tra due obiettivi:

Questo obiettivo ha un’apertura massima f/4 che è disponibile a tutte le lunghezze focali e mantiene la velocità dell’otturatore costante durante lo zoom. Il motore ultrasonico ad anello permette una messa a fuoco automatica in tempi ridottissimi e con la massima silenziosità. L’eccellente solidità della coppia assicura che il punto di messa a fuoco sia raggiunto senza essere oltrepassato.  Grazie all’apertura f/4 permette una buona “luminosità” dell’obiettivo e permette di non salire troppo con gli ISO in particolare in palestre con luci non molto prestanti.

 

Se volessimo osare un pò di più potremmo prendere questo obiettivo con apertura focale f/2.8.  Con questo obiettivo possiamo scattare a mano libera in condizioni di scarsa illuminazione grazie alla rapida apertura massima f/2.8, che resta costante per l’intera portata dello zoom, oltre a consentire il controllo della profondità di campo. La differenza oltre all’apertura focale è anche la presenza dello stabilizzatore d’immagine (IS) a 4 stop di Canon rende l’obiettivo EF 70-200mm f/2.8 IS II USM ideale per gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione quando non è possibile utilizzare un treppiede. Il sistema IS consente velocità dell’otturatore inferiori fino a 4 stop rispetto al normale senza provocare sfocature alle immagini.

 

 

Caricabatterie per Iphone 12

La prima sorpresa che avrete comprando Iphone 12 è quella della mancanza del caricabatterie. Una scelta discutibile da parte di Apple per allinearsi alle richieste della commissione europea di ridurre i rifiuti elettronici ma che mette in difficoltà chi acquista per la prima volta un prodotto Apple.

Tra l’altro la seconda sorpresa è che il cavo di ricarica non ha normale connessione all’alimentatore ma ha la connessione usb-c, quindi anche chi ha un alimentatore tradizionale Apple potrebbe non riuscire a caricare il proprio iphone con il nuovo cavetto.

La soluzione di ricarica per chi ha un PC di nuova generazione è quella di sfruttare la porta USB-C del proprio PC portatile. Attenzione però che non tutti i PC portatili la avranno, ma se abbiamo un portatile vecchiotto questa porta non la abbiamo.

Fatto questa premessa, se vogliamo ricaricare il nostro Iphone 12 dobbiamo comprarci un caricabatterie, abbiamo due soluzioni di caricabatterie da scegliere:

  • Caricabatterie Tradizionale

Il caricabatterie tradizionale tra i migliori per Iphone 12 è quello di AmazonBasics che ha un ottimo rapporto qualità prezzo e che ci permette di collegare sia il nostro Iphone che apple watch o le nostre Apple Air Pods.

 
  • Carica Batterie Wireless

Alternativa al cavo è quella di acquistare una ricarica wireless. Iphone 12 permette di effettuare anche la ricarica wireless appoggiando il nostro Iphone 12 sopra il caricatore.  

 

Meglio il cavo o wireless

Personalmente rimango fedele alla ricarica via cavo in quanto se utilizziamo la ricarica wireless abbiamo la necessità che ci sia il contatto tra il telefono e il caricatore. Il cavo lo vedo più comodo se dobbiamo utilizzare il telefono magari anche solo per mandare un messaggio o rispondere a una chiamata. Mentre il caricatore wireless lo vedo più comodo in camera per la ricarica notturna, in quanto anche esteticamnte è più carino.

Come ricarico Iphone 12 in macchina?

Se anche voi come me siete abituati a ricaricare il vostro cellulare in macchina sorge il problema di come ricaricarlo con il nuovo cavo standard USB-C in dotazione su IPHONE la soluzione è quella di prendere un adattatore USB – USB-C che permetterà di effettuare la ricarica del nostro IPHONE 12 tranquillamente anche tramite l’adattatore presente sulla nostra auto.

 

 

 

Come combattere i piccioni

Oggi non voglio parlarVi di tecnologia ma di un problema che potrebbe disturbare anche voi. I piccioni sul vostro balcone vi sporcano ovunque?

La soluzione per combattere i piccioni che ho trovato molto “funzionale” è quella di utilizzare i Corvi.

Starete dandomi del matto, ovviamente non parlo di Corvi veri, ma di un corvo “finto” da posizionare sul vostro balcone.

Tutto nasce osservando il balcone del mio amico, dove ho visto spuntare due corvi finti, all’inizio pensavo a una goliardata e quindi lo prendevo in giro. Poi però mi ha raccontato che i piccioni temono i corvi, quindi anche se finti possono aiutare a tenerli lontani dai nostri balconi.

Il prodotto di cui vi parlo l’ho acquistato su amazon, è possibile appenderli, oppure possiamo legarli sul balcone. Il consiglio che vi do è quello di spostarli ogni tanto, i piccioni sono tonti ma potrebbero capire che sono finti. Quindi magari ogni 3-4 settimane è consigliabile cambiargli la posizione.

 

 

Doppio monitor sul PC Portatile

In tempi in cui lo smart working è diventato di “moda” non possiamo fare a meno lavorare sul nostro PC portatile. Spesso però i nostri pc portatili hanno monitor piccoli da 15 o addittura 13 pollici e la giornata al lavoro ci appesantisce sicuramente la vista. 
Per risolvere il problema possiamo collegare al nostro portatile un monitor esterno e duplicare o estendere lo schermo.

Dove devo collegare il monitor

Il nostro portatile potrà avere in base all’anzianità una porta VGA o HDMI.

Porta VGA

Tipicamente di colore BLU è quella che possiamo trovare sui PC più datati

 

La porta HDMI è la porta che troviamo sui PC di nuova generazione.

 

Posso collegare il monitor del mio PC Fisso al mio portatile?

Certo qualsiasi monitor può essere collegato al nostro pc portatile, importante è che sia supportato. Possiamo verificarlo facilmente collegando il nostro monitor. Nel caso il nostro portatile fosse “troppo nuovo” potrebbe non esser dotato della porta VGA. Tuttavia non dobbiamo scoraggiarci.

Ci basterà un adattatore HDMI – VGA per risolvere il problema e far funzionare il nostro monitor.

Questo prodotto non necessita di installazione e configurazione, una volta collegato funziona.

 

Monitor da collegare al portatile

Vi consiglio di prendere un monitor da 23″ così che potete lavorare molto bene.

Questo monitor Acer ha un design sottile ed elegante, che si armonizzerà molto bene con il vostro studio. Il monitor offre una ottima visibilità dello schermo grazie al design senza cornice e agli ampi angoli di visione e alla tecnologia IPS puoi condividere le immagini con chi ti sta attorno
Questo monitor integra la tecnologia Acer BlueLightShield, che riduce l’esposizione della luce blu regolando luminosità e tonalità dei colori, e la tecnologia Acer ComfyView riducendo la quantità di luce riflessa sul display

 
 
 
 
 
 

Attenzione a quelli che vi accennavo prima, se il nostro portatile ha solo la porta HDMI dovremo comprare anche il cavo HDMI in quanto spesso nella confesione non è compreso.

A questo punto non ci resta che metterci al lavoro.

 

Un altro monitor che potrebbe fare al caso nostro potrebbe essere questo Asus dal design molto elegante. Il monitor ha un filtro di luce blu certificata TÜV Rheinland ASUS che vi proteggerà dalla dannosa luce blu. Questo monitor ha un pannello IPS ad alte prestazioni che fornisce un rapporto di contrasto elevato con angolo visivo di 178 gradi. Lo schermo ha  inoltre la retroilluminazione LED offre una riproduzione dei colori estremamente accurata con il 100% della gamma colore.

 

….

Quattro buoni motivi per installare UPS

Quasi mai trovo nelle aziende dove vado un gruppo di continuità UPS che intervenga in soccorso al nostro PC/Server. Spesso infatti pensiamo, beh se va via la corrente il PC ripartirà senza problemi, ed è qui che poi ricevo la chiamata perchè il PC non parte più con i più disparati problemi.

Quattro buoni motivi 

Ecco quattro buoni motivi per installare un UPS per proteggere il nostro PC:

  • Proteggere il nostro PC/server dalla mancanza di corrente, infatti non fa bene ai dischi la mancanza di corrente improvvisa
  • Proteggere il nostro PC/Server da scariche elettriche, infatti potrebbe assorbire lui l’urto di una scarica elettrica preservando intatto il nostro PC
  • Garantire un’alimentazione sicura e aumentare la durata dei componenti hardware del nostro PC/Server
  • Prevenire la perdita di dati dovuta a un mancato salvataggio, in quanto in caso di mancanza di corrente non avremo il tempo per effettuare il salvataggio

Come scegliere il giusto UPS

Un UPS o gruppo di continuità altro non è che una batteria che interviene nel caso di BLACKOUT elettrico, quindi per prima cosa dobbiamo valutare cosa dobbiamo collegare e il suo consumo.

UPS per il nostro PC

Ipotizziamo di avere il nostro PC con un consumo di circa 400 Watt quindi 572 VA (per ottenere i Watt, si usa un valore convenzionale pari al 70% dei Voltampere) e di 80 Watt per il Monitor (se non lo colleghiamo diventa più complicato spegnere il PC). Ciò significa che il nostro UPS dovrà avere almeno 687 VA per poterci garantire che lavori correttamente.

Ad esempio questo prodotto della APC potrebbe fare al caso nostro, con 950VA .

Potenza: 950 VA / 480 Watts con Automatic Voltage Regulation (AVR)
Software PowerChute Shutdown per permettere lo spegnimento automatico del PC in caso di intervento dell’UPS grazie alla connessione USB
Inoltre dispone di 4 uscite Schuko protette da sovratensioni e con backup di batteria. Importante scegliere il prodotto giusto e verificare sempre cosa contiene la confezione. Infatti se non abbiamo le prese Schuko ci servirà comprare anche i cavi.

 

UPS per impianto videosorveglianza

Per scegliere l’UPS adatto per proteggere il nostro impianto di videosorveglianza dobbiamo sommare tutti gli attori che entrano in giovo ovvero: quante telecamere abbiamo attive considerando che una telecamera IR consuma in media 6-10 watt, il consumo del DVR/NVR 30-40 watt, ed il consumo del modem/router 10-20 watt ed eventualmente di uno switch di rete da 5-10 watt. Quindi ipotizzando un massimo di 8 telecamere ci servirebbe un UPS da 1000VA.

Il prodotto che mi sento di consigliarVi è sempre un APC da 1400VA (meglio avere un po di margine) , ovviamente come vi dicevo attenzione alle connessioni. Se acquistiamo questo UPS dobbiamo anche comprare o il cavo oppure una ciabatta come questa.

 

 

Senza Fibra o Adsl come fare

Essere connessi ormai è una necessità per chiunque debba lavorare, essere senza Fibra o ADSL può essere un problema. Ecco alcune soluzioni su come fare ad avere una connessione alternativa e poter navigare soprattutto in tempi di smart working.

Router GSM per connessione DATI

La prima soluzione che mi sento di consigliarVi è un Router GSM se ci troviamo in situazioni dove la fibra/adsl non arrivano, dove le prestazioni della ADSL sono scadenti o se fossimo in affitto e non vogliamo sostenere i costi di un abbonamento “lungo”

Per questi motivi la soluzione più semplice è comprare una SIM DATI e un Router Mobile per collegare il nostro PC o Tablet a questo dispositivo. I vantaggi di questa soluzione risiedono nel fatto che avremo un canone fisso per la connessione leggermente inferiore a quello di una linea dati “vera” ma con costi di attivazione/utilizzo più bassi.

 

 

 

Questo router ci permette di avere una rete dati sia via LAN che via Wifi con prestazioni accettabili e potremo navigare in tranquillità in rete o connetterci alla RETE AZIENDALE tramite VPN. Questa soluzione possiamo usarla sia per collegare il nostro PC che nel caso avessimo necessità di installare un impianto di videosorveglianza nella nostra casa di montagna o al mare. 

EOLO

Eolo è un provider a livello nazionale che permette attraverso l’installazione di un’antenna di accedere a internet a velocità pari alla fibra. I vantaggi di questa  soluzione sono che spesso EOLO raggiunge zone dove spesso la ADSL/FIBRA non arriva. Unica richiesta è che sia “visibile” l’antenna di EOLO dal punto dove dobbiamo installare l’antenna. Questa tecnologia l’ho provata anche a livello aziendale e devo dire che funziona molto bene.

A Passeggio con il cane con mani libere

Quante volte siamo andati a passeggio con il nostro cane e avremmo voluto aver le mani libere? Oppure avremmo voluto portarlo con noi in montagna o a fare una corsetta ma con il guinzaglio tradizionale diventa difficile da gestire. A volte basta fare una ricerca su internet per trovare la soluzione che risolva i nostri problemi.

Il prodotto ideale per passeggiare

Il prodotto ideale è  un guinzaglio da legare in vita che ci permetta di avere sempre le mani libere. Alla fine il costo è modesto (sotto trovate il primo prezzo), perchè non provarlo e vedere se migliora la qualità delle nostre passeggiate con il nostro amico cane^

Contenuto del KIT:

  • Cintura per Portare a Spasso il Cane
  • Guinzaglio Mani Libere
  • Sacca con Zip
  • Sacca Porta Bottiglia
 

Vantaggi di un guinzaglio a Cintura

Sicuramente avere le mani libere magari per mandare un messaggio, per fare la nostra corsa in serenità. Oppure se siete appassionati di montagna il guinzaglio a cintura vi permetterà di camminare liberamente e di utilizzare i bastoni da montagna in tranquillità. Infatti spesso uno dei limiti dei guinzagli tradizionali è quello di non avere le mani libere.

Inoltre la fascia elastica del guinzaglio permette di evitare che eventuali “strappi” del nostro cucciolotto ci facciano perdere l’equilibrio o il ritmo. Il guinzaglio a cintura è infatti dotato di una cintura elastica che può arrivare fino a 2 metri.

Ciotola anti ingozzamento per cani

Oggi voglio parlarvi della ciotola anti ingozzamento per il vostro cane. Se anche il vostro cucciolo è vorace come un lupo che non mangia da 6 mesi è il caso di valutare anche voi una ciotola anti ingozzamento. Una ciotola anti ingozzamento potrà aiutare il vostro cucciolo a imparare a mangiare più lentamente evitando che si ingozzi.

Funziona davvero la ciotola anti ingozzamento? 

All’inizio quando la mia vicina di casa me l’ha prestata ero molto titubante, infatti mi dicevo quanto può una ciotola così risolvere i problemi di voracità?

In realtà al primo turno di “pappa” mi sono subito ricreduto in quanto può essere molto di aiuto. L’ho provata con la mia cucciola di Border Collie e il risultato è stato un “incremento visibile del tempo dedicato alla pappa”. Inoltre il fatto di dover andare a cercare i croccantini diventa per lei anche un pò un gioco che la tiene impegnata e la invoglia. 

Quale ciotola cani scegliere?

A questo punto inizia la ricerca del prodotto più adatto, devo dire che mi sono trovato molto bene con questa ciotola per cani. 

La ciotola grazie ai vari divisori presenti fa si che il nostro cane possa prendere una quantità limitata di cibo e così si evita che si ingozzi.

La ciotola in questione è adatta a cuccioli di taglia medio/grande ed ha una dimensione di 20,3 x 20,3 x 4,8 cm realizzata in propilene.

Dopo l’utilizzo è possibile lavarla in lavastoviglie senza problemi.

 

Se invece il vostro cucciolo fosse di una taglia più piccola, nessun problema, abbiamo la soluzione anche per lui.

Infatti questa ciotolina doppia può fare al caso vostro nel caso abbiate un barboncino o un cucciolo di piccola taglia.

 

Se il vostro cucciolo è una “peste” come la mia in aggiunta a questa ciotola potrebbe anche servirvi la ciotolina per l’acqua anti ingozzamento, andatevi a leggere questo mio articolo.