Consulenza Informatica

Tutti i giorni ci troviamo ormai a doverci confrontare con la tecnologia. Se anche tu sei uno di quelli che fatica a capirla puoi contattarmi e chiedermi una consulenza informatica.

Ti posso offrire supporto sia da remoto che on-site per le province di Lecco – Como – Monza – Bergamo.

Cosa ti posso offrire?

  • Assistenza informatica sui PC della tua azienda o per il tuo PC personale posso offrirti anche dei comodi voucher che danno diritto al supporto informatico per la risoluzione del tuo problema.
  • Consulenza nell’acquisto del prodotto più adatto alle tue esigenze
  • Supporto nella realizzazione della tua infrastruttura di rete
  • Configurazione Router e Firewall

Contattami per informazioni alla mail info@notitia.it o al numero 3497432268.

PC Aziendale quando è ora di cambiarlo

Spesso mi imbatto in PC Aziendali che definire obsoleti è dire poco, purtroppo la tecnologia si muove a una velocità altissima e per questo è giusto capire quando è il momento di cambiarlo.

PC Lento

Spesso il primo motivo che ci porta a cambiare il nostro PC è la lentezza nell’apertura e nelle gestione della applicazioni. Infatti “fisiologicamente” un PC con gli anni e gli aggiornamenti che riceve rallenta piano piano. Questo può incidere sulla produttività aziendale. Infatti un PC lento fa si che i nostri utenti ci mettano X secondi in più per svolgere una determinata operazione. Se moltiplichiamo questo X per una giornata e per un mese vedremo che in pochi mesi il tempo perso per la lentezza è subito recuperato.  

Soluzione Low Cost

La soluzione low cost per un PC lento, al netto che il PC abbia meno di 5 anni e sia almeno un i3-i5 con 4 GB di RAM può essere quello di sostituire il nostro HardDisk con uno SSD come vi spiegavo in questo articolo. Tale soluzione se la sappiamo gestire internamente ci costa circa 50/70 € più il tempo che dovremo perderci.

Sistema Operativo Obsoleto

Oggi spesso vediamo in giro ancora molti PC con Windows XP e Windows 7, ciò potrebbe crearci due problemi:

  • Programmi o Siti non funzionano correttamente, infatti potremmo trovarci di fronti a programmi che richiedano come minimo Windows 10 e quindi ci troveremmo in difficolta
  • Rischio sicurezza: soprattutto per Windows XP la mancanza di aggiornamenti può esporre i dati presenti sul nostro PC a rischi informatici.

Upgrade Windows XP

Purtroppo l’unica soluzione se ci troviamo un PC Windwos XP è quello di pensare di acquistare un nuovo PC. Oggi possiamo trovare un PC Fisso / Portatile di buon livello a prezzi accessibili. Unica accortezza che dobbiamo avere è nel verificare che tutti i programmi installati sul vecchio PC siano supportati su quello nuovo. 

  • Upgrade Windows 7

Per Windows 7 potremmo provare ad eseguire l’aggiornamento a Windows 10 e se l’aggiornamento dovesse andare a buon fine potremmo valutare eventualmente l’installazione di un disco SSD.

PC si Blocca

Altro caso in cui ci possiamo imbattere è quello del PC che si blocca improvvisamente. In questo caso possiamo avere due possibili scenari:

  • Problema Hardware: Se dovesse apparire una schermata BLU diciamo che il paziente è abbastanza grave e quindi dovremo valutare se farlo vedere a un tecnico o cambiarlo
  • Problema Software: dopo aver installato un programma il PC si blocca quando lancio una determinata applicazione. In questo caso dobbiamo provare in primis a rimuovere il software e reinstallarlo (potrebbe non esser andata a buon fine il primo tentativo di installazione) o se non funziona sentire la software House
  • Problema Alimentatore: Spesso può capitare che uno dei punti più “deboli” di un PC sia l’alimentatore e che quindi per qualche motivo si guasti. I sintomi possono essere : spegnimento improvviso, spegnimento e riaccensione, spegnimento e devo staccare la spina per farlo ripartire. In tutti questi casi la soluzione per rimetterlo in sesto si aggira sotto i 50 € se parliamo di un PC Fisso. 

 

iPhone 12 vs Mirrorless

Oggi voglio parlarvi di questa battaglia che puo sembrare impari tra Iphone 12 e una Mirrorless.

A prima vista sembrerebbe che stiamo confrontando due mondi diversi, ma con l’ultimo modello di Iphone Apple non ci ha dotati di un telefono ma di una fotocamera di fascia media per le nostre foto.
Se infatti la prima cosa che viene citata è quella della compatibilira con il 5G. Agli appassionati di fotografia non saranni sfuggite le caratteristiche dell’ottica installata.

Grazie al sensore LiDAR è possibile mappare al meglio la profondità degli ambienti e migliorare la qualità delle foto in situazioni di luminosità critiche velocizzando l’autofocus di ben sei volte rispetto alla generazione precedente.
Il nuovo sensore LiDAR e le ortiche i stallate su Iphone X Pro Max permetterà quindi di scattare foto in condizioni di scarsa luminosità ottenendo risultati notevoli.
Altri Plus è quello di poter scattare in RAW ovvero il ‘negativo digitale’ che permette di avere una foto di maggiore qualità.
Differenza con una Mirrorless
A questo punto la domanda che viene s porsi è: meglio un iphone o una Mirrorless?

Costo: se analizziamo il puro costo con 700/800 ci prenderemmo una mirrorless medio/buona contro i 1300 di iphone12 Pro Max
Trasportabilità: sicuramente la Mirrorless non sarebbe difficile da portare in giro, ma siamo sicuri che la avremo sempre disponibile in caso di necessità? o ci perderemo degli scatti ?
Qualità: seppur di una qualità molto alta Iphone 12 Pro Max non sarà mai ai livelli di una mirrorless utilizzata da un esperto. Ma vero è che pochi hanno padronanza di tutte le impostazioni di una mirrorless.

Per tutti i sopra citati motivi, se avevate dubbi mettevi in coda con me per prendere Iphone 12 Pro Max

GDPR Archiviazione e Smaltimento Documenti come fare

Oggi voglio consigliarVi qualche comportamento utile per la gestione dell’archiviazione e dello smaltimento dei documenti.

Comincio con una premessa, questi sono consigli utili ma in ogni caso è sempre meglio verificare sul sito del Garante se sono presenti aggiornamenti in merito.

Abbiamo sostanzialmente due grandi problemi per rispettare il GDPR la gestione dell’archivio dei nostri documenti siano essi cartacei o digitali e lo smaltimento degli stessi. Leggi tutto “GDPR Archiviazione e Smaltimento Documenti come fare”

Smaltire Hard Disk PC in conformità al GDPR

Chi è attento al regolamento privacy GDPR saprà che smaltire un PC non è un’operazione così semplice. Infatti se per il 99% delle componenti ci possiamo affidare a uno smaltitore senza porci grandi problemi, per l’Hard Disk prima di consegnarlo allo smaltitore è necessario eseguire delle operazioni di “pulizia” cancellando tutte le possibili informazioni presenti per essere conformi al GDPR.

Spesso ci dimentichiamo che il nostro Hard Disk potrebbe contenere informazioni “sensibili” quali ad esempio dati di clienti, indirizzi email, scansioni, mail, ecc. che dobbiamo assolutamente eliminare prima di smaltirlo. 

Cosa succede quando cancelliamo un file

Quando cancelliamo un file dal nostro PC crediamo di averlo eliminato per sempre, in realtà il dato è solo nascosto alla nostra vista ma rimane presente sul nostro Hard Disk. Attraverso software specifici sarebbe possibile recuperare i dati cancellati senza grandi difficoltà creando un problema di privacy.

Ogni Hard Disk infatti è una potenziale bomba ad orologeria per quanto riguarda la Privacy. Se i dati in esso contenuto finissero nelle mani di qualcuno e questo qualcuno dicesse di averli presi dal nostro Hard Disk ci troveremmo in una palese violazione al regolamento privacy GDPR.

Per questo motivo se smaltiamo un PC abbiamo dobbiamo prestare attenzione al nostro Hard Disk che potrebbe contenere una grande quantità di dati.

Cosa dobbiamo fare per cancellare i dati in conformità al GDPR?

Per eliminare tutti i dati in conformità al GDPR dobbiamo eseguire una formattazione a basso livello che vada a rendere illeggibili le informazioni presenti sul nostro disco. 

Tutto questo deve essere fatto per evitare contestazioni da parte del Garante Privacy in caso di segnalazioni.

Il prodotto da me individuato che può fare al caso vostro è della Startech Eraser che permette di cancellare in sicurezza il vostro Hard Disk. Questo dispositivo supporta sia dischi rigidi IDE da 2,5″ e 3,5″ che dischi SATA.

Il vantaggio di questo dispositivo è il funzionamento standalone che permette di cancellare i dati di 4 unità contemporaneamente con la massima sicurezza.

I

Il dispositivo della startech ha 9 modalità di cancellazione, tra cui:

  • la Cancellazione rapida e sicura conforme allo standard NIST 800-88 Rev. 1 sezione Purge
  • la Cancellazione con sovrascrittura singola e a più passaggi – conforme agli standard DoD (5220.22-M)

Uno dei plus di questo dispositivo è la possibilità attraverso la porta seriale in integrata a 9 pin consente di stampare i log di cancellazione con una stampante di ricevute al fine di certificare la corretta cancellazione dei dati.

Come clonare un disco con Startech

Spesso ci troviamo nella situazione di dover clonare il nostro disco per sostituirlo con un disco più prestante SSD. Fino a qualche anno fa era un’operazione laboriosa lasciata solo ai più smanettoni in quanto era necessario avere software specifici con cui proceder al clone del disco.

Oggi invece ci viene incontro un utilissimo dispositivo della Startech con un click procede al clone del disco.

Infatti questo dispositivo dispone di due SLOT uno Source dove inseriremo il disco contenente i nostri dati e uno SLOT Destination dove inseriremo il nostro disco vergine.

Il bello di questo prodotto è che non è necessario preformattare il disco in quanto ci pensa a tutto lo startech.

Il test da me fatto eseguito il clone di un disco da 512GB in circa 45 minuti su un nuovo disco SSD.

 

 

La semplicità di questo prodotto è che per avviare il clone del disco basta premere il tastino presente per avviare il clone. Poi sul display vedremo la progressione delle operazioni fino al 100%.

GDPR Come proteggere la nostra rete

Il GDPR stabilisce delle regole per la sicurezza informatica delle nostre infrastrutture. Per proteggere i nostri dati è necessario aumentare la sicurezza informatica della nostra infrastruttura. 

Il GDPR infatti prevede che i dati vengano conservati in maniera sicura e per fare ciò, oltre a regole di “buona condotta” da applicare sul nostro PC per garantire una sicurezza minima

Firewall

Per far si che la nostra infrastruttura sia adeguata agli standard di qualità previsti dal GDPR è necessario dotarsi di un Firewall che protegga la nostra rete dagli attacchi esterni. Infatti i router forniti da chi ci fornisce la linea non garantiscono l’adeguata sicurezza della nostra infrastruttura.

Per questa scelta possiamo optare su due soluzioni : Endian Firewall e Fortinet.

Endian Firewall

Rappresenta un buon prodotto per la nostra sicurezza e se volessimo potremmo anche testarlo su un PC nella versione Endian Community, oppure acquistare un prodotto business che ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Entrambe le soluzioni ci permettono di gestire le regole di sicurezza in entrata/uscita, vincolare l’accesso a determinate aree della nostra rete, gestire le VLAN, creare VPN, gestire reti completamente isolate, gestire il traffico internet attraverso un proxy. 

Tutte queste soluzioni servono a mitigare il rischio di violazione della nostra rete.

Fortinet

Se cerchiamo una soluzione più professionale, la soluzione Fortigate è quello che fa per noi, infatti questo firewall permette di gestire al meglio la nostra rete.

Questa soluzione dispone di 4 porte LAN, creare VPN e gestire policy di sicurezza. 

Rispetto alla soluzione Endian, il Fortinet è molto più professionale ed è garanzia di sicurezza. Permette di gestire al meglio la nostra rete ed avere tutta la sicurezza necessaria.

 

Gestire le VLAN

Per incrementare la sicurezza della nostra rete dobbiamo segmentare la nostra rete in più LAN Virtuali, per fare ciò dobbiamo disporre di Switch Managed ovvero che permettano la creare di più VLAN.

Grazie alla VLAN e alle policy sul nostro firewall segmenteremo la nostra rete per renderla più sicura.

Una buona regola per segmentare la nostra rete è creare più VLAN in base alla nostra infrastruttra. 

La segmentazione ideale prevede che siano create diverse VLAN:

  • VLAN1 Rete PC
  • VLAN2 Rete Server (possiamo eventualmente prevedere di dividere la rete in più VLAN)
  • VLAN3 NAS Backup
  • VLAN4 NAS Dati
  • VLAN5 Rete Wifi
  • VLAN Rete Stampanti

Considerazioni finali

Ovviamente tutti questi consigli servono a mitigare il rischio che la nostra rete venga violata, ma dobbiamo sempre prestare attenzione ed incrementare continuamente la sicurezza della nostra rete. Infatti tutto quanto sopra proposto non ci renderà immuni da un Data Breach ma dobbiamo cercare di limitarne al massimo il rischio. 

Connessione Internet con SIM DATI Telefonica

Spesso abbiamo necessità di realizzare una connessione dati per fornire una internet per il nostro magazzino o per la nostra casa vacanze, per fare questo possiamo utilizzare una SIM DATI di qualsiasi operatore ed inserirla in un router.

Per farlo ci basterà acquistare un router che permetta l’inserimento di una SIM DATI per realizzare la nostra connessione dati.

Perchè scegliere un Router con SIM DATI?

La risposta è semplice, il costo di una SIM DATI ad oggi è ancora inferiore a tirare una linea dati tradizionale. Inoltre se abbiamo necessità di installarla in meno di 4 ore siamo operativi e non abbiamo vincoli con l’operatore infatti se un domani decidiamo di spostare il nostro router non dovremo mandare disdette ma portare il nostro router con la SIM nella nuova località e saremo operativi senza far nulla.

Cosa devo sapere prima di acquistare?

Un router con SIM dati funziona bene se abbiamo una buona copertura da parte dell’operatore che vogliamo utilizzare. Per questo prima di acquistare è bene verificare quale operatore abbia una migliore copertura al fine di avere una linea stabile e performante.

 

Cosa posso fare?

Con una SIM dati installata nel nostro router possiamo:

  • Gestire l’impianto di videosorveglianza o alla vostra webcam casalinga
  • Guardare film su Netflix, Amazon Prime, ecc.
  • Collegarci a internet dal nostro PC portatile
  • Collegare la nostra smartTV a internet

Quale piano scegliere?

Come vi dicevo sopra con una SIM Dati e il nostro router possiamo fare “quasi tutto” ma dobbiamo considerare il limite dei GIGA che avremo disponibili.

Infatti, se avere una SIM con traffico dati illmitato è il sogno di tutti, dobbiamo anche considerare che un piano illimitato ci costerà molto e potremmo rischiare di non avere la convenienza dell’installazione di questa soluzione rispetto a quella tradizionale. 

Quale Router con SIM DATI Scegliere?

Io ho testato questo router 4G della Huawei che funziona molto bene e che ha un costo contenuto.

E’ facilmente configurabile e dispone anche di 4 porte LAN a cui potremo collegare direttamente via cavo dati eventuali dispositiv che non supportano il WIFI.

 

Con questo router possiamo effettuare il download in 4G+ con 300 Mbps di velocità che consente di guardare video in full HD senza interruzioni, scaricare file ed effettuare una videochiamata in full HD senza perdite di segnale.
Inoltre funziona da Hotspot WIFI a 1167 Mbps in dual band a 2,4 GHz e 5 GHz.
Al router possono essere collegati simultaneamente fino a 64 dispositivi con Wi-Fi, tra cui computer portatili, tablet, smartphone e console per videogiochi
Con Wi-Fi TX e dotato di tecnologia beamforming, il router 4G Pro invia segnali a dispositivi specifici, e consente di individuare i dispositivi stessi al fine di stabilire la comunicazione

 

Webcam per controllare il vostro cucciolo di cane o gatto

Oggi voglio parlarvi di WEBCAM da installare nella vostra casa per controllare il vostro cucciolo di cane o gatto.

Quante volte siamo usciti di casa e ci siamo chiesti cosa starà facendo il nostro cucciolotto? Starà dormendo o starà distruggendo la casa?

La soluzione più semplice e economica è quella di acquistare una webcam robotizzata che vi permetta di controllare tutti gli angoli della vostra abitazione. Infatti il costo di queste telecamere ha raggiunto un prezzo davvero vantaggioso.

Ne esistono di diversi prodotti  e prezzi, ma la cosa su cui dobbiamo puntare è scegliere un prodotto facile e semplice da configurare.

Io ad esempio ho trovato questa webcam della Mibao che è davvero un’ottima soluzione per il rapporto qualità – prezzo – semplicità di configurazione. 

Infatti con pochi passaggi sarà possibile configurarla.

 

 

Caratteristiche tecniche Webcam

La webcam Mibao ha le seguenti caratteristiche tecniche:

  • risoluzione HD 1920 x 1080P che permette un’immagine molto nitida e dettagli chiari
  • luce infrarossa automatica integrata e tecnologia di visione notturna che ci permetterà di vedere immagini chiare al buio, regalandoti un’esperienza di visione notturna super.
  • La telecamera ha un angolo di visione Panoramica di 355 ° inclinabile verso l’alto di 115 ° e verso il basso di 100 °. Il tutto facilmente controllabile dall’APP mobile
  • Rilevazione del movimento, quando un oggetto si sposta all’interno del raggio di sorveglianza delle telecamera questa ruota automaticamente e segue il movimento dell’oggetto inviando una notifica alla APP
  • la telecamera dispone anche dell’audio bidirezionale che permette di attirare l’attenzione del nostro cucciolo nel caso sia “distratto” o sta combinando guai.
  • Wifi per il controllo remoto

Installazione della webcam

La webcam Mibao è facilissima da installare, infatti con pochi passaggi possiamo renderla operativa.

E’ infatti sufficiente aver un router per potersi collegare da uno smartphone, inoltre per la sua configurazione non è necessario effettuare modifiche al vostro router per la modifica delle policy del firewall.

Aperta la confezione e collegata alla linea di alimentazione dopo poco la nostra webcam comincerà ad emettere un suono ripetuto. Per poterla configurare dobbiamo per prima cosa scaricare la APP YI IOT che possiamo scaricare dal nostro store Apple o Android scansionando il QRCODE del manuale che troviamo al’interno.

Una volta scaricata l’APP non ci resta che seguire la procedura guidata sul nostro smartphone. Verrà infatti generato un QRCODE che dovremo porre davanti all’obiettivo della webcam andando avanti e indietro a quel punto dopo pochi secondi la nostra webcam sarà legata alla nostra rete WIFI e al nostro smartphone e potremo controllare senza problemi la nostra stanza.