Doppio monitor sul PC Portatile

In tempi in cui lo smart working è diventato di “moda” non possiamo fare a meno lavorare sul nostro PC portatile. Spesso però i nostri pc portatili hanno monitor piccoli da 15 o addittura 13 pollici e la giornata al lavoro ci appesantisce sicuramente la vista. 
Per risolvere il problema possiamo collegare al nostro portatile un monitor esterno e duplicare o estendere lo schermo.

Dove devo collegare il monitor

Il nostro portatile potrà avere in base all’anzianità una porta VGA o HDMI.

Porta VGA

Tipicamente di colore BLU è quella che possiamo trovare sui PC più datati

 

La porta HDMI è la porta che troviamo sui PC di nuova generazione.

 

Posso collegare il monitor del mio PC Fisso al mio portatile?

Certo qualsiasi monitor può essere collegato al nostro pc portatile, importante è che sia supportato. Possiamo verificarlo facilmente collegando il nostro monitor. Nel caso il nostro portatile fosse “troppo nuovo” potrebbe non esser dotato della porta VGA. Tuttavia non dobbiamo scoraggiarci.

Ci basterà un adattatore HDMI – VGA per risolvere il problema e far funzionare il nostro monitor.

Questo prodotto non necessita di installazione e configurazione, una volta collegato funziona.

 

Monitor da collegare al portatile

Vi consiglio di prendere un monitor da 23″ così che potete lavorare molto bene.

Questo monitor Acer ha un design sottile ed elegante, che si armonizzerà molto bene con il vostro studio. Il monitor offre una ottima visibilità dello schermo grazie al design senza cornice e agli ampi angoli di visione e alla tecnologia IPS puoi condividere le immagini con chi ti sta attorno
Questo monitor integra la tecnologia Acer BlueLightShield, che riduce l’esposizione della luce blu regolando luminosità e tonalità dei colori, e la tecnologia Acer ComfyView riducendo la quantità di luce riflessa sul display

 
 
 
 
 
 

Attenzione a quelli che vi accennavo prima, se il nostro portatile ha solo la porta HDMI dovremo comprare anche il cavo HDMI in quanto spesso nella confesione non è compreso.

A questo punto non ci resta che metterci al lavoro.

 

Un altro monitor che potrebbe fare al caso nostro potrebbe essere questo Asus dal design molto elegante. Il monitor ha un filtro di luce blu certificata TÜV Rheinland ASUS che vi proteggerà dalla dannosa luce blu. Questo monitor ha un pannello IPS ad alte prestazioni che fornisce un rapporto di contrasto elevato con angolo visivo di 178 gradi. Lo schermo ha  inoltre la retroilluminazione LED offre una riproduzione dei colori estremamente accurata con il 100% della gamma colore.

 

….

Quattro buoni motivi per installare UPS

Quasi mai trovo nelle aziende dove vado un gruppo di continuità UPS che intervenga in soccorso al nostro PC/Server. Spesso infatti pensiamo, beh se va via la corrente il PC ripartirà senza problemi, ed è qui che poi ricevo la chiamata perchè il PC non parte più con i più disparati problemi.

Quattro buoni motivi 

Ecco quattro buoni motivi per installare un UPS per proteggere il nostro PC:

  • Proteggere il nostro PC/server dalla mancanza di corrente, infatti non fa bene ai dischi la mancanza di corrente improvvisa
  • Proteggere il nostro PC/Server da scariche elettriche, infatti potrebbe assorbire lui l’urto di una scarica elettrica preservando intatto il nostro PC
  • Garantire un’alimentazione sicura e aumentare la durata dei componenti hardware del nostro PC/Server
  • Prevenire la perdita di dati dovuta a un mancato salvataggio, in quanto in caso di mancanza di corrente non avremo il tempo per effettuare il salvataggio

Come scegliere il giusto UPS

Un UPS o gruppo di continuità altro non è che una batteria che interviene nel caso di BLACKOUT elettrico, quindi per prima cosa dobbiamo valutare cosa dobbiamo collegare e il suo consumo.

UPS per il nostro PC

Ipotizziamo di avere il nostro PC con un consumo di circa 400 Watt quindi 572 VA (per ottenere i Watt, si usa un valore convenzionale pari al 70% dei Voltampere) e di 80 Watt per il Monitor (se non lo colleghiamo diventa più complicato spegnere il PC). Ciò significa che il nostro UPS dovrà avere almeno 687 VA per poterci garantire che lavori correttamente.

Ad esempio questo prodotto della APC potrebbe fare al caso nostro, con 950VA .

Potenza: 950 VA / 480 Watts con Automatic Voltage Regulation (AVR)
Software PowerChute Shutdown per permettere lo spegnimento automatico del PC in caso di intervento dell’UPS grazie alla connessione USB
Inoltre dispone di 4 uscite Schuko protette da sovratensioni e con backup di batteria. Importante scegliere il prodotto giusto e verificare sempre cosa contiene la confezione. Infatti se non abbiamo le prese Schuko ci servirà comprare anche i cavi.

 

UPS per impianto videosorveglianza

Per scegliere l’UPS adatto per proteggere il nostro impianto di videosorveglianza dobbiamo sommare tutti gli attori che entrano in giovo ovvero: quante telecamere abbiamo attive considerando che una telecamera IR consuma in media 6-10 watt, il consumo del DVR/NVR 30-40 watt, ed il consumo del modem/router 10-20 watt ed eventualmente di uno switch di rete da 5-10 watt. Quindi ipotizzando un massimo di 8 telecamere ci servirebbe un UPS da 1000VA.

Il prodotto che mi sento di consigliarVi è sempre un APC da 1400VA (meglio avere un po di margine) , ovviamente come vi dicevo attenzione alle connessioni. Se acquistiamo questo UPS dobbiamo anche comprare o il cavo oppure una ciabatta come questa.

 

 

Senza Fibra o Adsl come fare

Essere connessi ormai è una necessità per chiunque debba lavorare, essere senza Fibra o ADSL può essere un problema. Ecco alcune soluzioni su come fare ad avere una connessione alternativa e poter navigare soprattutto in tempi di smart working.

Router GSM per connessione DATI

La prima soluzione che mi sento di consigliarVi è un Router GSM se ci troviamo in situazioni dove la fibra/adsl non arrivano, dove le prestazioni della ADSL sono scadenti o se fossimo in affitto e non vogliamo sostenere i costi di un abbonamento “lungo”

Per questi motivi la soluzione più semplice è comprare una SIM DATI e un Router Mobile per collegare il nostro PC o Tablet a questo dispositivo. I vantaggi di questa soluzione risiedono nel fatto che avremo un canone fisso per la connessione leggermente inferiore a quello di una linea dati “vera” ma con costi di attivazione/utilizzo più bassi.

 

 

 

Questo router ci permette di avere una rete dati sia via LAN che via Wifi con prestazioni accettabili e potremo navigare in tranquillità in rete o connetterci alla RETE AZIENDALE tramite VPN. Questa soluzione possiamo usarla sia per collegare il nostro PC che nel caso avessimo necessità di installare un impianto di videosorveglianza nella nostra casa di montagna o al mare. 

EOLO

Eolo è un provider a livello nazionale che permette attraverso l’installazione di un’antenna di accedere a internet a velocità pari alla fibra. I vantaggi di questa  soluzione sono che spesso EOLO raggiunge zone dove spesso la ADSL/FIBRA non arriva. Unica richiesta è che sia “visibile” l’antenna di EOLO dal punto dove dobbiamo installare l’antenna. Questa tecnologia l’ho provata anche a livello aziendale e devo dire che funziona molto bene.

A Passeggio con il cane con mani libere

Quante volte siamo andati a passeggio con il nostro cane e avremmo voluto aver le mani libere? Oppure avremmo voluto portarlo con noi in montagna o a fare una corsetta ma con il guinzaglio tradizionale diventa difficile da gestire. A volte basta fare una ricerca su internet per trovare la soluzione che risolva i nostri problemi.

Il prodotto ideale per passeggiare

Il prodotto ideale è  un guinzaglio da legare in vita che ci permetta di avere sempre le mani libere. Alla fine il costo è modesto (sotto trovate il primo prezzo), perchè non provarlo e vedere se migliora la qualità delle nostre passeggiate con il nostro amico cane^

Contenuto del KIT:

  • Cintura per Portare a Spasso il Cane
  • Guinzaglio Mani Libere
  • Sacca con Zip
  • Sacca Porta Bottiglia
 

Vantaggi di un guinzaglio a Cintura

Sicuramente avere le mani libere magari per mandare un messaggio, per fare la nostra corsa in serenità. Oppure se siete appassionati di montagna il guinzaglio a cintura vi permetterà di camminare liberamente e di utilizzare i bastoni da montagna in tranquillità. Infatti spesso uno dei limiti dei guinzagli tradizionali è quello di non avere le mani libere.

Inoltre la fascia elastica del guinzaglio permette di evitare che eventuali “strappi” del nostro cucciolotto ci facciano perdere l’equilibrio o il ritmo. Il guinzaglio a cintura è infatti dotato di una cintura elastica che può arrivare fino a 2 metri.

Ciotola anti ingozzamento per cani

Oggi voglio parlarvi della ciotola anti ingozzamento per il vostro cane. Se anche il vostro cucciolo è vorace come un lupo che non mangia da 6 mesi è il caso di valutare anche voi una ciotola anti ingozzamento. Una ciotola anti ingozzamento potrà aiutare il vostro cucciolo a imparare a mangiare più lentamente evitando che si ingozzi.

Funziona davvero la ciotola anti ingozzamento? 

All’inizio quando la mia vicina di casa me l’ha prestata ero molto titubante, infatti mi dicevo quanto può una ciotola così risolvere i problemi di voracità?

In realtà al primo turno di “pappa” mi sono subito ricreduto in quanto può essere molto di aiuto. L’ho provata con la mia cucciola di Border Collie e il risultato è stato un “incremento visibile del tempo dedicato alla pappa”. Inoltre il fatto di dover andare a cercare i croccantini diventa per lei anche un pò un gioco che la tiene impegnata e la invoglia. 

Quale ciotola cani scegliere?

A questo punto inizia la ricerca del prodotto più adatto, devo dire che mi sono trovato molto bene con questa ciotola per cani. 

La ciotola grazie ai vari divisori presenti fa si che il nostro cane possa prendere una quantità limitata di cibo e così si evita che si ingozzi.

La ciotola in questione è adatta a cuccioli di taglia medio/grande ed ha una dimensione di 20,3 x 20,3 x 4,8 cm realizzata in propilene.

Dopo l’utilizzo è possibile lavarla in lavastoviglie senza problemi.

 

Se invece il vostro cucciolo fosse di una taglia più piccola, nessun problema, abbiamo la soluzione anche per lui.

Infatti questa ciotolina doppia può fare al caso vostro nel caso abbiate un barboncino o un cucciolo di piccola taglia.

 

Se il vostro cucciolo è una “peste” come la mia in aggiunta a questa ciotola potrebbe anche servirvi la ciotolina per l’acqua anti ingozzamento, andatevi a leggere questo mio articolo.

Pettorina da Passeggio per Cani

La mia piccola Border Collie sta crescendo e si pone il dilemma di quale sia la pettorina da passeggio ideale per lei. Ecco quindi che mi sono mosso alla ricerca della soluzione ideale per le nostre lunghe passeggiate.

Detto che ho escluso da subito la soluzione del guinzaglio a strangolo in quanto potrebbe far male alla mia cucciolotta il ballottaggio è rimasto tra due prodotti:

Pettorina Julius K9

La prima è forse una delle marche più in voga al momento la Julius K9 che avevo già sperimentato con l’altro mio cane e che ha dalla sua la facilità d’uso. Infatti con una semplice mossa riusciremo nell’impresa di mettere la pettorina al nostro amico a 4 zampe

 

 

Pettorina ad H

La seconda soluzione è una pettorina ad H che lascerà i nostri amici un pò più liberi. Infatti rispetto alla soluzione precedente la muscolatura dei nostri amici a 4 zampe sarà meno oppressa dalla pettorina.

 

 

Detto che le ho provate entrambe dipende molto dall’uso che ne facciamo, infatti se portiamo il nostro amico a 4 zampe in montagna forse è meglio avere una pettorina più agile e quindi meglio la soluzione ad H. La pettorina ad H infatti è meno “invasiva” e permette al nostro cane di essere libero nei movimenti.

Viceversa per le uscite di tutti i giorni forse è meglio avere una pettorina Julius K9 ed in questo caso premiare la praticità per le nostre uscite brevi. Infatti la Julius in un clic è montata. Viceversa la pettorina ad H necessità di un pelino più di attenzione.

Consulenza Informatica

Tutti i giorni ci troviamo ormai a doverci confrontare con la tecnologia. Se anche tu sei uno di quelli che fatica a capirla puoi contattarmi e chiedermi una consulenza informatica.

Ti posso offrire supporto sia da remoto che on-site per le province di Lecco – Como – Monza – Bergamo.

Cosa ti posso offrire?

  • Assistenza informatica sui PC della tua azienda o per il tuo PC personale posso offrirti anche dei comodi voucher che danno diritto al supporto informatico per la risoluzione del tuo problema.
  • Consulenza nell’acquisto del prodotto più adatto alle tue esigenze
  • Supporto nella realizzazione della tua infrastruttura di rete
  • Configurazione Router e Firewall

Contattami per informazioni alla mail info@notitia.it o al numero 3497432268.

PC Aziendale quando è ora di cambiarlo

Spesso mi imbatto in PC Aziendali che definire obsoleti è dire poco, purtroppo la tecnologia si muove a una velocità altissima e per questo è giusto capire quando è il momento di cambiarlo.

PC Lento

Spesso il primo motivo che ci porta a cambiare il nostro PC è la lentezza nell’apertura e nelle gestione della applicazioni. Infatti “fisiologicamente” un PC con gli anni e gli aggiornamenti che riceve rallenta piano piano. Questo può incidere sulla produttività aziendale. Infatti un PC lento fa si che i nostri utenti ci mettano X secondi in più per svolgere una determinata operazione. Se moltiplichiamo questo X per una giornata e per un mese vedremo che in pochi mesi il tempo perso per la lentezza è subito recuperato.  

Soluzione Low Cost

La soluzione low cost per un PC lento, al netto che il PC abbia meno di 5 anni e sia almeno un i3-i5 con 4 GB di RAM può essere quello di sostituire il nostro HardDisk con uno SSD come vi spiegavo in questo articolo. Tale soluzione se la sappiamo gestire internamente ci costa circa 50/70 € più il tempo che dovremo perderci.

Sistema Operativo Obsoleto

Oggi spesso vediamo in giro ancora molti PC con Windows XP e Windows 7, ciò potrebbe crearci due problemi:

  • Programmi o Siti non funzionano correttamente, infatti potremmo trovarci di fronti a programmi che richiedano come minimo Windows 10 e quindi ci troveremmo in difficolta
  • Rischio sicurezza: soprattutto per Windows XP la mancanza di aggiornamenti può esporre i dati presenti sul nostro PC a rischi informatici.

Upgrade Windows XP

Purtroppo l’unica soluzione se ci troviamo un PC Windwos XP è quello di pensare di acquistare un nuovo PC. Oggi possiamo trovare un PC Fisso / Portatile di buon livello a prezzi accessibili. Unica accortezza che dobbiamo avere è nel verificare che tutti i programmi installati sul vecchio PC siano supportati su quello nuovo. 

  • Upgrade Windows 7

Per Windows 7 potremmo provare ad eseguire l’aggiornamento a Windows 10 e se l’aggiornamento dovesse andare a buon fine potremmo valutare eventualmente l’installazione di un disco SSD.

PC si Blocca

Altro caso in cui ci possiamo imbattere è quello del PC che si blocca improvvisamente. In questo caso possiamo avere due possibili scenari:

  • Problema Hardware: Se dovesse apparire una schermata BLU diciamo che il paziente è abbastanza grave e quindi dovremo valutare se farlo vedere a un tecnico o cambiarlo
  • Problema Software: dopo aver installato un programma il PC si blocca quando lancio una determinata applicazione. In questo caso dobbiamo provare in primis a rimuovere il software e reinstallarlo (potrebbe non esser andata a buon fine il primo tentativo di installazione) o se non funziona sentire la software House
  • Problema Alimentatore: Spesso può capitare che uno dei punti più “deboli” di un PC sia l’alimentatore e che quindi per qualche motivo si guasti. I sintomi possono essere : spegnimento improvviso, spegnimento e riaccensione, spegnimento e devo staccare la spina per farlo ripartire. In tutti questi casi la soluzione per rimetterlo in sesto si aggira sotto i 50 € se parliamo di un PC Fisso. 

 

iPhone 12 vs Mirrorless

Oggi voglio parlarvi di questa battaglia che puo sembrare impari tra Iphone 12 e una Mirrorless.

A prima vista sembrerebbe che stiamo confrontando due mondi diversi, ma con l’ultimo modello di Iphone Apple non ci ha dotati di un telefono ma di una fotocamera di fascia media per le nostre foto.
Se infatti la prima cosa che viene citata è quella della compatibilira con il 5G. Agli appassionati di fotografia non saranni sfuggite le caratteristiche dell’ottica installata.

Grazie al sensore LiDAR è possibile mappare al meglio la profondità degli ambienti e migliorare la qualità delle foto in situazioni di luminosità critiche velocizzando l’autofocus di ben sei volte rispetto alla generazione precedente.
Il nuovo sensore LiDAR e le ortiche i stallate su Iphone X Pro Max permetterà quindi di scattare foto in condizioni di scarsa luminosità ottenendo risultati notevoli.
Altri Plus è quello di poter scattare in RAW ovvero il ‘negativo digitale’ che permette di avere una foto di maggiore qualità.
Differenza con una Mirrorless
A questo punto la domanda che viene s porsi è: meglio un iphone o una Mirrorless?

Costo: se analizziamo il puro costo con 700/800 ci prenderemmo una mirrorless medio/buona contro i 1300 di iphone12 Pro Max
Trasportabilità: sicuramente la Mirrorless non sarebbe difficile da portare in giro, ma siamo sicuri che la avremo sempre disponibile in caso di necessità? o ci perderemo degli scatti ?
Qualità: seppur di una qualità molto alta Iphone 12 Pro Max non sarà mai ai livelli di una mirrorless utilizzata da un esperto. Ma vero è che pochi hanno padronanza di tutte le impostazioni di una mirrorless.

Per tutti i sopra citati motivi, se avevate dubbi mettevi in coda con me per prendere Iphone 12 Pro Max.

Starter Kit Iphone 12 Pro Max

Avendo scelto Iphone non possiamo non dotarci dello starter kit necessario per iniziare ad utilizzare il nostro Iphone

Una cover bella e resistente che protegga il nostro telefono da eventuali cadute.

Questa custodia realizzata in silicone permette un’impugnatura sicura e antiscivolo. E’ realizzata in una struttura a tre strati che permette di proteggere al meglio il nostro Iphone.

 

Altra cosa importante che dobbiamo avere per il nostro Iphone 12 Pro Max è il caricabatterie, in quanto non incluso nella scatola iniziale. Per questo vi rimando a questo articolo.